3° Edizione “Una Pergamena per la Solidarietà - Città di Napoli / Intelligo promotion

Pubblicato da Alfonso Angrisani 24/04/2017

23 aprile 2017 P.R. Intelligo Promotion

3° Edizione “Una Pergamena per la Solidarietà - Città di Napoli  

  P.R. Intelligo Promotion #alec, #alfonsoangrisani, #amarilisgutiérezgraffe, #avo, #beatrizcalvovillegas,#chiesa,              #cultura, #dongiuseppecesarino, #gerardomoretta, #giovanniraiola, #labottegadeisemplicipensieri,     #marcoesposito,#mariateresapepe, #zeneidasierra, eventi, intelligo promotion, napoli, vivilepilessia

Si è svolto presso il Complesso Monumentale di San Severo al Pendino – Via Duomo,286 Napoli , Sabato 22 Aprile 2017 dalle ore 10:00 alle ore 13:00 la Terza Edizione “ Una Pergamena per la Solidarietà- Città di Napoli”. L’evento è stato promosso dall’ Associazione A.L.E.C  e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli.

Nel corso della manifestazione sono stati premiati con “Attestati di Benemerenza” associazioni e persone che con il loro lavoro, impegno civico e sociale hanno rivolto le proprie attenzioni verso i più deboli.

La Commissione  composta dal Presidente A.L.E.C , Zeneida Sierra, dal giornalista e socio di A.L.E.C, dr. Gerardo Moretta, dr. Alfonso Angrisani, dall’avvocato Patrizia De Mascellis , dr. Francesco Festa, dal Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, Amarilis Gutiérrez Graffe, dalla d.ssa Maria Teresa Pepe. Il Presidente A.L.E.C. ,prof.ssa Zeneida Sierra, ha dapprima elogiato gli scopi filantropici di coloro che si sono distinti per il loro operato verso gli altri per poi passare alla consegna della pergamena.

Si sono succeduti alla consegna del premio con le foto di rito, Giovanni Raiola, de “La Bottega dei Semplici Pensieri” che con il suo impegno ha “smussato gli angoli”(citazione di un amato suo scultore) di tutti quei ragazzi con la Sindrome di Down che lo seguono nelle sue iniziative che li rendono partecipi in attività dalla ristorazione a laboratori teatrali; il Console della Repubblica del Benin a Napoli, Giuseppe Gambardella, che ha fatto visionare un filmato con le iniziative più significative svolte nella Repubblica africana dove è Console; dal Console Generale della Colombia A Napoli, Beatriz Calvo Villegas, sempre attiva nel sociale, collaborando con A.L.E.C ed altre associazioni che operano nel mondo della disabilità; dal Vice Presidente di A.I.D.P. , d.ssa Maria Petracca, che,commossa, ha ricevuto il premio ed “arricchito” i presenti raccontando di come l’amore di una mamma possa vincere la battaglia contro della Sindrome di Down; l’ Associazione “  A Ruota Libera”, dr. Luca Trapanese che dal 2007 opportunità di socializzare, di coltivare i propri talenti e di integrarsi nella società a persone affette da varie disabilità in età post-scolare; dall’ Associazione “Vivi l’Epilessia” , d.ssa Lidia Pellegrino, che sostengono in maniera attiva nella società le persone affette da epilessia; dal M.C.L , dall’avvocato Maria Rosaria Pilla, che promuove l’affermazione dei principi cristiani nella vita, nella cultura, negli ordinamenti e nella legislazione; dall’ Associazione “Don Alfonso De Caro” dal dr. Alfonso Sarno, che promuove aiuti in Amazzonia secondo le linee guide del loro Beato Don Alfonso De Caro; dal Movimento della Divina Misericordia di Napoli “Gesù Confido in Te”, Fratel Tony che ha evidenziato il messaggio di aiutare il prossimo che Gesù ci ha tramandato; dalla d.ssa Teresa Sora che si è distinta per la sua opera di Catechesi e dalla d.ssa Antonietta Mollaro, che attraverso le associazioni che rappresenta, AVO e Camilliani, porta aiuti a chi è affetto da gravi patologie sia nelle strutture ospedaliere che nelle abitazioni; anche del maresciallo dell’Aeronautica Militare, Mario Annunziata che ottantatrenne porta ancora il suo contributo in alcuni nosocomi napoletani con AVO, presenti anche le signore Antonietta Mazza e Carmela Orefice, anche loro a testimonianza dell’impegno verso i meno fortunati dell’Associazione AVO; “Salerno Formazione”, nella persona del dr. Pierpaolo Pellegrino che ha come punto di volta la formazione per l’inclusione delle persone diversamente abili; Don Giuseppe Cesarino, parroco della chieda di Nostra Signora di Lourdes, che ha riportato il messaggio di Gesù riguardo i più deboli ed il suo impegno verso i meno fortunati.

Il dr Alfonso Angrisani ed il sempre attivo dr. Gerardo Moretta hanno illustrato gli scopi del progetto prossimo futuro  del Network della disabilità

Prima dei saluti, la poliedrica “Ilva”, cantante, autrice di spettacoli musicali ed organizzatrice di eventi, ha allietato i presenti con brani della tradizione classica Napoletana, di chi è una fiera ed abile rappresentante.

Il comitato di A.L.E.C, nella persona del Presidente, prof.ssa Zeneida Sierra, ha rinnovato l’interesse a proseguire negli intenti pregressi sempre con maggiore forza e professionalità e  ha salutato i presenti esortandoli ad un cotante impegno versi i più deboli

Marco Esposito

Lascia un commento