Statuto

STATUTO ASSOCIAZIONE LAVORATORI EXTRACOMUNITARI E COMUNITARI  

·        E’ costituita un’associazione denominata “A.l.e.c.” acronimo di Associazione Lavoratori comunitari ed extracomunitari  per la tutela dei lavoratori  comunitari ed extracomunitari pensionati , invalidi civili ,  vedove donne separate  ragazze madri nonché per la promozione culturale dei gruppi  etnici  con sede legale in Salerno alla Via Posidonia n°76 .    L’Associazione è retta dal presente Statuto nonché dalle norme del Codice Civile e dalle leggi in materia. è apartitica e al di fuori di propagande e strumentalizzazioni, dirette e indirette. non ha scopo di LUCRO, è di durata illimitata, ha come oggetto:                 

-         unire le forze dei lavoratori , promuovendo la solidarietà e la collaborazione fra le categorie dei lavoratori pensionati invalidi civili e donne sole;

-          tutelare gli interessi sindacali, formativi, morali, economici, sociali degli associati;

-          promuovere la cooperazione; organizzare manifestazioni, convegni, dibattiti, mostre, seminari, attività e ricerche di ogni tipo per il raggiungimento e la diffusione dei propri obbiettivi  e per la valorizzazione del territorio e delle tradizioni culturali degli associati,

-          svolgere, unitamente all’attività  di settore (quale l’immigrazione , il diritto del lavoro,  diritto dei consumatori , invalidità civile , diritto previdenziale), anche attività secondarie volte sempre al raggiungimento degli scopi sociali, tramite l’esecuzione di attività autorizzate, gadget di propaganda, convezioni di sponsorizzazione, stipulare contratti e convenzioni con enti pubblici e privati per l’organizzazione e la realizzazione  a scopi culturali e sociali degli associati.

·         Il numero degli iscritti è illimitato, all’Associazione possono aderire tutti i cittadini che abbiano interesse, senza alcuna distinzione di razza, sesso, cultura, religione, e credo politico previa ammissione da parte degli organi sociali. .Per essere ammessi all’Associazione è necessario far pervenire domanda al Presidente . eventuale diniego verrà comunicato con la relativa motivazione all’interessato dal Consiglio Direttivo. L’interessato ha la possibilità di appellarsi all’Assemblea.

·         I soci sono tenuti: a)al pagamento della tessera sociale;( è incedibile e non rimborsabile b) all’osservanza dello Statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni adottate dagli organi sociali (comprese eventuali integrazioni della cassa sociale attraverso versamenti di quote straordinarie).L’eventuale espulsione dei soci è deliberata dall’Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo con votazione   a maggioranza assoluta, presenti almeno 2/3 degli iscritti, per i seguenti motivi:in mancata ottemperanza delle norme del seguente statuto, dei regolamenti interni, o delle deliberazioni degli organi sociali Quando in qualche modo arrechino danni morali o materiali all’Associazione .E’ garantita all’interessato la possibilità di presentare le sue osservazioni.

·         Sono organi ’ L’assemblea il consiglio Direttivo , il presidente , il segretario .

·         L’Assemblea è costituita da tutti i soci. Ogni socio ha un solo voto purché sia in regola con il tesseramento .L’assemblea è convocata in via ordinaria ogni anno nel periodo che va dal 31 agosto al 30 settembre successivo e in via straordinaria su richiesta di almeno 1/5 dei soci o della maggioranza assoluta del Consiglio Direttivo In entrambi i casi la convocazione dell’Assemblea è compito del Presidente e avverrà con annuncio tramite affissione nella sede sociale oppure mediante convocazione da effettuarsi venti giorni prima tramite qualsiasi mezzo (sms, email , posta). Le deliberazioni dell’Assemblea sono prese a maggioranza di voti, in prima convocazione con la presenza dei 2/3 dei soci aventi diritto al voto; in seconda convocazione qualunque sia il numero dei soci presenti a maggioranza assoluta. Le votazioni sono prese a voto palese.

·         L’Assemblea ha le seguenti funzioni: a)Eleggere il Presidente, b) Approvare la relazione consuntiva e finanziaria dell’anno precedente, nonché la relazione previsionale e programmatica per l’anno successivo. c)Promuovere la campagna tesseramento per l’anno in corso.

In sede straordinaria: Discute e delibera su ogni altro argomento straordinari,

·         Il Consiglio Direttivo a la durata di anni cinque  è costituito dal Presidente ; il segretario e  3  membri eletti dell’assemblea provvede a: a) redigere i programmi delle attività previste dallo Statuto; b) curare l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea;c) redigere i bilanci ed i rendiconti;d) compiere tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione necessari al raggiungimento dei fini sociali; e) nominare le commissioni di lavoro su temi specifici;Ill Consiglio Direttivo si riunisce, in unica convocazione, ogni qualvolta lo richieda il Presidente o almeno 1/3 dei componenti. Le deliberazioni sono prese per voto palese a maggioranza semplice in base al numero dei presenti. In caso di parità di voti prevale il voto del Presidente.

·          Il Presidente  ; dura in carica 5 anni  convoca e presiede l’Assemblea e il Consiglio Direttivo, ha la rappresentanza dell’associazione e la firma sociale. In caso di assenza o impedimento del Presidente tutte le sue mansioni  spettano al Segretario .

·          Il Segretario  eletto dall’assemblea dura in carica 5 anni  svolge funzioni di verbalizzazione delle adunanze dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo e sottoscrive il verbale insieme al Presidente. Coadiuva il Presidente nell’espletamento delle attività esecutive che si rendono necessarie ed opportune per il funzionamento dell’amministrazione dell’Associazione. Il Segretario cura la tenuta di Libri dei Verbali delle Assemblee e del Consiglio Direttivo, nonché  tiene la corrispondenza e la documentazione;  cura la contabilità e la cassa, delle quali rende conto al Consiglio Direttivo e all’Assemblea nelle riunioni ordinarie ed ogni qualvolta ne venga fatta richiesta.

·          Le dimissioni di qualsiasi organo direttivo devono essere inoltrate in forma scritta al Presidente,  che provvederà a convocare immediatamente un’assemblea in seduta straordinaria. In detta riunione sarà valutato il caso di accettare o rifiutare dette dimissioni.

·         Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito: dai beni e dalle attrezzature dell’Associazione ricavate da contributi, da erogazioni, da lasciti diversi o da fondo di riserva; b) entrate annualiLe entrate annuali dell’Associazione sono costituite: -dalle quote di tesseramento soci;- dai contributi di enti pubblici e privati;- dalle donazioni;- dalle entrate straordinarie. L’esercizio sociale inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

Il bilancio preventivo e consuntivo deve essere predisposto dal consiglio e deve essere approvato dall’assemblea generale ordinaria.

E’ fatto divieto distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi di riserva o capitale durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

·         Lo scioglimento dell’Associazione deve essere richiesto da almeno 3/5 dell’Assemblea e deliberato con voto favorevole di almeno 3/4 dei soci.

Il Patrimonio residuo  dell’associazione sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma 190, di cui alla legge 23 dicembre 1996, n. 662, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

·         Il presente Statuto può essere modificato solo ed esclusivamente su richiesta dei 3/5 dell’Assemblea e con voto favorevole di almeno 3/4 degli associati...Per quanto non compreso nel presente Statuto decide l’Assemblea a maggioranza assoluta dei partecipanti.

Il presente statuto è stato letto, discusso e approvato dai soci fondatori in Salerno il 21/06/2010